#eventi – Gallarate Jazz Festival @Gallarate

guinga6Il Gallarate Jazz Festival è arrivato alla sua dodicesima edizione con un programma che pensiamo possa affascinare anche quest’anno il nostro pubblico sempre più eterogeneo e fedele.
Un pubblico che negli anni ha saputo premiare le scelte programmatiche, anche le più diverse. Il festival inizierà venerdì 24 ottobre proprio con un concerto evento con una grande star della musica brasiliana, Guinga. Da più di trent’anni è considerato in tutto il mondo uno dei più grandi compositori di musica brasiliana. Anche perché questo raffinato chitarrista e cantante si è da sempre contraddistinto per una grande ricercatezza e classe musicale. Un incontro tra la grande tradizione musicale del Brasile e il jazz. Insieme a lui sul palco del Gallarate Jazz festival Stefania Tallini, tra le più accreditate pianiste della scena italiana. A seguire la proiezione di “The Vespers – Have a little faith in jazz”, un film documentario appenafinitodirealizzareda SilvanaPorcu.”TheVespers”raccontailritodeiJazzVespers della Saint Peter’s Church di Manhattan e le persone che zambrinicontinuano a renderlo possibile: una comunità che da mezzo secolo si prende cura dei jazzisti in ogni momento della loro vita. Attraverso interviste a musicisti come Sheila Jordan e Dave Liebman, ai membri della Saint Peter’s Church e ai rappresentanti di associazioni che aiutano i jazzisti in difficoltà, il documentario è anche un affettuoso ritratto del Reverendo John Garcia Gensel, l’uomo grazie a cui tutto questo ebbe inizio nel 1965.

Sabato 25, dopo il concerto in mattina per le scuole superiore cittadine e la riproposizione di The Vespers, sarà la volta di un trio d’eccezione composto da tre veri capiscuola. Il pianista AntonioZambrini,traipiùraffinatiericercatialivelloeuropeo; ilbatteristaAndreaMarcelli, italiano ma da molti anni diviso tra New York e Berlino (ha collaborato tra i tanti con Wayne Shorter) e il contrabbassista danese Jesper Bodilsen che abbiamo recentemente visto nelle edizioni della trasmissione di Stefano Bollani su RaiTre e, sempre a fianco di Bollani, nel Danish Trio. Ad aprire la serata un’intervento del Francesco Donaggio Quintet.

eloisa-manera-e1370247425592Serata conclusiva, domenica 26, con le migrazioni musicali dell’eclettica violinista Eloisa Manera e il suo nuovo progetto Rondine che coniuga il jazz con suggestioni ambient, echi di Bartók filtrati dal minimalismo di Steve Reich, dialoghi tra field recording urbani e le corde del violino. Da non perdere. A seguire una vera sorpresa, la cantante indiana Maria Fauzia Beg, per la prima volta in Italia. Maria Fauzia Beg proviene da una nota famiglia di artisti, cantanti e musicisti di Bombay ma trova il successo soprattutto trasferendosi in Germania e dedicandosi al jazz. Al Gallarate Jazz Festival proporrà un omaggio alla grande cantante americana Nancy Wilson accompagnata da Lorenzo Petrocca, Thomas Bauser e Armin Fischer. Una cantante unica, brava e coinvolgente che non mancherà di stupire il pubblico per il suo primo grande esordio italiano.

Festival nel festival lo spazio VISIONARI, in scena al Museo MA*GA domenica 26, ad ingresso gratuito, riservato a tre formazioni del nostro nuovo jazz. Giovani professionisti a cavallo tra jazz e contemporaneità. Grande attenzione quest’anno alle fotografie “musicali”. Nel foyer del teatro sarà allestita la mostra fotografica di Michele Bordoni. In programma anche la proiezione ogni sera, come prologo ai concerti, di fotografie di tre ottimi fotografi specializzati neljazz(PatrizioGianquintieri,MicheleBoffiloeFiorenzoPellegatta). Lapresentazionedel nuovolibrodiFlavioCaprera”Dizionariodeljazzitaliano”(editodaFeltrinelli)è inprogramma sabato 25 al Museo MA*GA. Novità di questa edizione è che il festival entra nel progetto a rete Officina Contemporanea che riunisce diverse realtà culturali cittadine, grazie a un bando della Fondazione Cariplo. Inoltre quest’anno si inizia molto prima con Aspettando Gallarate Jazz. Infatti tutti i giorni da mercoledì 22 a sabato 25 ottobre, dalle 18,30 alle 19,30, musica dal vivo perleviedellacittà,offertadainegoziantidiVALOREinCOMUNE.Insomma giornateintensedi musica e di bellezza per un programma trasversale che siamo sicuri potrà interessare anche chi non ha mai ascoltato il jazz. Lasciatevi affascinare da questi grandi musicisti e dai loro intensi progetti musicali.

 

Per maggiori informazioni:
Mail  info@centroespressionemusicale.com
Tel  0331.781888

Apertura biglietteria Teatro del Popolo nelle sere del concerto: ore 20.00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...